Roma, (TMNews) - Una tuta di protezione bianca, guanti, maschera per il volto, stivali: ecco la protezione necessaria per evitare il contagio del virus Ebola. Da fine luglio, il virus ha fatto più di 4mila morti, espandendosi a macchia d'olio, dall'Africa e arrivando a colpire anche il continente europeo. Ebola è uno dei virus più pericolosi in assoluto per l'uomo. Il contagio avviene per contatto diretto, tramite liquidi corporei. Ma questa tuta di sicurezza, impiegata dai medici in situazioni a rischio, consente l'isolamento totale."Le cuciture sono rafforzate dallo scotch - spiega Richard Sansom, capo della produzione - l'intero kit è fissato con lo scotch che permette di fare barriera ed evitare il contatto con il mondo estero. Inoltre i liquidi non possono bucare il tessuto. Ci sono poi gli stivali per proteggere i piedi e i guanti per le mani. Per evitare il contatto anche il capo è protetto, grazie a un cappuccio e a una maschera, oltre a una visiera che copre il volto intero".Le persone che potrebbero incorrere nel rischio di contagio hanno già preso contatti con l'azienda produttrice dello scafandro anti-Ebola. Previsti anche dei corsi di formazione per insegnare a infilare e togliere la tuta in piena sicurezza.Occorrono circa 5 minuti per vestirsi, e l'ideale sarebbe cambiarsi ogni 40 minuti. Per poi bruciare la tuta ed evitare così il rischio di contagio.IMMAGINI: AFP