Abidjan, Costa d'Avorio (TMNews) - Per combattere l'Ebola può servire anche un sorriso. Per questo cantautori e disegnatori africani hanno deciso di mettere in campo il loro impegno in un modo originale per sensibilizzare l'opinione pubblica, elemento essenziale nella lotta all'epidemia. Come spiega Illary Simplice, caporedattore di una rivista illustrata di Abidjan, in Costa d'Avorio."Come vedete, nei disegni abbiamo inserito scene buffe e semplice che veicolano comunque un messaggio preciso perché le cose più semplici sono sempre le migliori. Basta che un ragazzo si metta a leggere, ci ride sopra ma è costretto comunque a pensarci su".Perchè tutto serve per favorire una maggiore sensibilizzazione su come evitare il contagio del virus che ha già ucciso più di 3.000 persone dall'inizio dell'anno.Il virus non ha frontiere, sottolinea il rapper senegalese Xuman in "Ebola est là", una parodia del video "Umbrella" di Rihanna e del rapper americano Jay-Z, uscito dopo la scoperta del prima caso in Senegal. "La malattia si è diffusa tra i nostri vicini della Liberia e della Guinea, avverte Xuman nella clip. Credete sia lontana, che non ci debba preoccupare, ma anche se la frontiera è stata chiusa è arrivata lo stesso".In questo scenario, tutto può essere utile, sottolinea Jean-Kévin Zagbayé, disegnatore di fumetti. "Con i miei disegni umoristici il messaggio di attenzione contro l'Ebola passa più facilmente".(Immagini Afp)