Washington (askanews) - Fissare l'obiettivo di "zero casi" di Ebola, unico mezzo per debellare l'epidemia che ha causato più di 5.000 morti in Africa. E' l'appello lanciato da Onu, Banca Mondiale ed Oms."Se continuiamo ad accelerare la nostra risposta potremo controllare l'epidemia prima della metà del 2015", ha dichiarato il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon al termine di una riunione con gli esponenti delle grandi organizzazioni mondiali, compreso il Fondo monetario internazionale."Ebola è un nemico formidabile, non dobbiamo mai scordarlo", ha sottolineato Margaret Chan, direttore dell'Organizzazione mondiale della Sanità. Se l'epidemia del virus nella Repubblica Democratica del Congo è terminata ufficialmente dopo 42 giornitrascorsi senza nuovi casi, preoccupa ora la situazione in Mali. Il Paese africano è uno degli ultimi colpiti dal virus. Sono sette i morti finora e 300 le persone sotto sorveglianza."Dobbiamo restare sempre vigili - ha concluso Chan - l'autocompiacimento è nostro nemico. Per debellare il virus occorre arrivare a zero casi".(immagini Afp)