Monrovia, (TMNews) - Fine della quarantena a Monrovia. Le autorità della Liberia, il Paese più colpito dall'epidemia di Ebola, hanno annunciato la revoca della quarantena imposta al quartiere di West Point dallo scorso 20 agosto. La decisione è stata presa su raccomandazione del ministero della Sanità che però mantiene alta la guardia e lancia una nuova campagna per la prevenzione del contagio. Ribadita, in primo luogo, la necessità di lavarsi le mani con disinfettanti a base di cloro.Sul fronte della ricerca medica ci sono nuovi sviluppi. Secondo un nuovo studio lo ZMapp, il farmaco sperimentale somministrato ai due operatori umanitari americani contagiati in Liberia dal virus Ebola, funziona e potrebbe essere in grado di estinguere l'epidemia in corso nell'Africa occidentale. I test effettuati negli Stati Uniti su 18 scimmie sono incoraggianti, gli animali contagiati con dosi letali del virus, dopo la somministrazione del farmaco sono tutti guariti. Gli scienziati però invitano alla prudenza: non è detto che ciò che funziona per le scimmie funzioni anche per gli esseri umani.