Milano, (askanews) - Una casa per Milano e i milanesi, un simbolo religioso e civile della città: il Duomo è protagonista del programma di eventi per Expo 2015, 12 proposte della Veneranda Fabbrica del Duomo che richiamano la storia, dalla costruzione del Duomo ad oggi, passando per l'Expo del 1906. Si parte a marzo con un barcone allestito sul lato nord della Cattedrale per ricordare il viaggio sui Navigli dei blocchi di marmo da costruzione. Angelo Caloia, presidente della Veneranda Fabbrica del Duomo: "L'Expo comincia con il suono del campanone e di tutte le campane della Diocesi il 1 maggio".Ci saranno opere come il "Mosè" di Gioacchino Rossini, per rivivere la fuga del popolo ebraico dall'Egitto, concerti e mostre di livello internazionale. Lo scultore Tony Cragg ha realizzato un'opera d'arte contemporanea ispirata alla Madonnina, le cui spirali si innalzano al cielo come le guglie del Duomo. Due le sfide: il restauro della chiesa di san Gottardo in Corte e la riscoperta del sottosuolo del Duomo. "Daremo inizio a questi restauri e ripristini che consentiranno di vedere il centro religioso antico di Milano con le chiese di santa Tecla e santa Maria Maggiore".Il filo conduttore è l'identità, le radici della città. "La cittadinanza nei momenti oscuri o in quelli belli della storia della città ha sempre cercato il Duomo come luogo in cui trovare conforto o gioire".Un patrimonio da far scoprire anche ai giovani tramite le gite scolastiche: è l'impegno del commissario unico del governo per Expo, Giuseppe Sala. La Veneranda Fabbrica stima di attirare in Duomo almeno 12 milioni di persone durante l'Expo, il doppio di quelli che lo visitano ogni anno.