Atene (askanews) - Sono arrivati col traghetto al porto del Pireo di Atene circa duemila migranti provenienti da Lesbo, una delle tante isole greche dove arrivano a bordo di barche di fortuna dalla Turchia. Molti di loro sono in fuga dalla Siria in guerra e con la speranza di un futuro diverso."Ho bisogno di un futuro per i miei figli. Io ho 42 anni, mi va bene qualunque lavoretto, ma i miei figli possono trovare il loro futuro. Per questo sono venuto fin qui", ha spiegato Nader che in Siria faceva il commerciante. Ma tra di loro non ci sono solo siriani. "Io vengo dall'Afghanistan - racconta Muhammed - ho attraversato molti Paesi. Non è facile arrivare fin qui"."Studiavo ingegneria e vorrei farlo anche in futuro", dice il ragazzo, 17 anni. Come lui tanti altri migranti, arrivano stremati dal viaggio ma in qualche pieni di speranze. A Lesbo sono migliaia, tanto che la Grecia ha inviato l'esercito e rinforzi di polizia: sono ripresi gli scontri provocati dalle lentezze nelle procedure di registrazione che hanno bloccato sull'isola migliaia di persone, impossibilitate a completare il proprio viaggio in Europa. Più di 230mila persone sono arrivate sulle coste della Grecia quest'anno e il numero è aumentato a dismisura nelle ultime settimane.(immagini Afp)