Roma, (askanews) - Circa due milioni di musulmani iniziano l'hajj, l'annuale pellegrinaggio alla Mecca, uno dei più grandi raduni religiosi al mondo. La prima tappa è il monte Arafat, o monte della Misericordia, il luogo dove Maometto avrebbe rivolto il suo ultimo sermone ai fedeli.I pellegrini vestiti con l'abito tradizionale, due pezzi bianchi di cotone, escono dal loro hotel a Gedda, come l'egiziano Hassan Ahmad: "Immagino che la giornata al monte Arafat ci faccia sentire nelle mani del creatore, è un momento che non si può descrivere fino a quando non lo si prova. Non vedo l'ora"."La giornata al monte Arafat è considerata la giornata più importante dell'anno, nel corso della quale tutte le preghiere si realizzano", ha raccontato la pellegrina libanese Mona, augurandosi di compiere tutti i riti previsti.(immagini Afp)