Roma, (TMNews) - Scambiare il rugby per pugilato e farsi espellere dopo appena due minuti di partita. E per di più in una finalissima. L' impresa è firmata da Ben Flower giocatore gallese del Wigan Warriors che nella Super League, il massimo torneo di rugby a XIII, manda ko l'avversario del St Helens, Lance Hohaia, con due cazzotti in pieno viso: il primo lo stende a terra, il secondo viene sferrato con il rivale inerme sul prato e impossibilitato a difendersi. Un gesto di follia visto dall'intero stadio dell'Old Trafford di Manchester (teatro calcistico della Gran Final), punito ovviamente con l'espulsione e con una maxi squalifica esemplare. Per la cronaca a vincere è stato il St. Helen per 14-6. (Video da Youtube)