Londra (TMNews) - Drammatico appello della sorella del giornalista britannico John Cantlie, tenuto in ostaggio dai miliziani dello Stato islamico. Jessica Cantlie ha implorato i rapitori dell'Isis a riprendere i contatti interrotti da qualche tempo "per ragioni sconosciute"."È falso affermare che non ci sono stati tentativi di dialogo con l'Isis, sottolinea Jessica. È totalmente inesatto. Ed è anche frustrante per tutti, compresi quelli che cercano di aiutarci. Siamo stati già in contatto con voi attraverso un canale da voi stessi attivato ma, per ragioni sconosciute, il contatto si è interrotto".Ogni tentativo di riprendere le comunicazioni è fallito continua la sorella John Cantlie perché gli sforzi condotti per riaprire il dialogo si sono scontrati con il muro impenetrabile innalzato dai rapitori."Esortiamo con fermezza le persone che tengono in ostaggio John a riaprire il canale di contatto attivato in precedenza, al quale continuiamo a mandare messaggi. Attendiamo una risposta in modo che, facendo salva la volontà di tutti, si possa riprendere il dialogo. Imploriamo l'Isis di riprendere il contatto diretto", ha concluso Jessica .(Immagini Afp)