Roma, (TMNews) - Cade l'obbligo del cognome paterno, arriva la libertà di scelta per i genitori. La commissione Giustizia alla Camera ha approvato il testo sul doppio cognome. L'obiettivo è chiudere in aula entro la prossima settimana.E' un altro passo in avanti verso la parità dei sessi e la piena responsabilità genitoriale. Il figlio ora potrà avere o il cognome paterno o quello materno o entrambi, secondo quando decidono insieme i due genitori. Se l'accordo non c è, il figlio avrà il cognome di tutti e due i genitori in ordine alfabetico.In caso di riconoscimento tardivo da parte di un genitore, il cognome si aggiunge solo se vi è il consenso dell'altro genitore e dello stesso minore se quattordicenne.L'automaticità del cognome paterno era stato censurata anche dalla Corte europea dei diritti dell uomo, e la nuova legge pone l'Italia in linea con gli altri paesi europei.Chi ha il doppio cognome può trasmetterne al figlio soltanto uno, a sua scelta. Il maggiorenne che ha il solo cognome paterno o materno, con una semplice dichiarazione all'ufficiale di stato civile, potrà aggiungere il cognome dell'altro genitore.