Milano (TMNews) - Silvio Berlusconi è decaduto da senatore e la politica italiana riparte dopo l'uscita di scena, almeno a livello parlamentare, del Cavaliere. Il Nuovo centrodestra di Angelino Alfano, per bocca dello stesso vicepremier, rivendica il proprio ruolo decisivo per la sopravvivenza o la caduta dell'esecutivo Letta e incalza gli alleati sulla riforma della giustizia. Dal canto suo il ministro del Lavoro Enrico Giovannini professa ottimismo per la coalizione governativa."Credo - ha detto da Milano - che il voto di fiducia sia un punto importante, il presidente del consiglio ha fatto presente come una maggioranza sia più ristretta ma più coesa, siamo convinti di fare quello che il Paese si aspetta da noi".Forza Italia, dal canto suo, si rivolge al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, mentre si continua a discutere sull'Imu e sul gettito da assegnare ai comuni. Lo scenario politico, dunque, resta in movimento e, anche dopo la decadenza di Berlusconi, il quadro è quantomeno molto articolato.