Roma, (askanews) - Dopo tre anni un prete cattolico è stato ordinato vescovo in Cina. La cerimonia per padre Joseph Zhang Yiling, 44 anni, scelto dalle autorità comuniste con la benedizione del Vaticano, si è svolta ad Anyang, nella provincia dell'Henan, Cina centrale, sotto stretta sorveglianza della polizia.Un cordone di poliziotti infatti ha bloccato tutti gli ingressi alla chiesa del Sacro cuore di Gesù, lasciando entrare solo chi era in possesso di uno speciale permesso. Questa ordinazione rappresenta un test sullo stato dei rapporti tra Pechino e il Vaticano.L'ultima ordinazione di un vescovo cattolico in Cina si è svolta a Shanghai nel 2012 e ha riguardato Taddeo Ma Daqin, nominato da Papa Benedetto XVI, il quale - durante la sua cerimonia - rigettò pubblicamente l'Associazione cattolica patriottica cinese - organo del partito comunista incaricato di monitorare il clero cinese - salvo poi essere subito arrestato e da allora si trova ai domiciliari.