Roma (TMNews) - Selezione dei dirigenti pubblici attraverso la Scuola nazionale, vera mobilità ed Erasmus in europa e nelle organizzazioni internazionali per i dirigenti pubblici. Sono le principali proposte che l'Associazione degli ex allievi della Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, attraverso il loro presidente, Alfredo Ferrante, lancia al premier, Matteo Renzi, in vista della riforma della P.A. "L'Associazione di dirigenti pubblici, che provengono dalla Scuola superiore di pubblica amministrazione, intende proporre al governo Renzi una serie di proposte nell'ambito del progetto di riforma della pubblica amministrazione", dice Ferrante. "Primo: tutti i dirigenti pubblici vengano selezionati sotto il cappello della Scuola nazionale di pubblica amministrazione attraverso un unico concorso per garantire esperienza, competenza, merito. Secondo: realizzare una mobilità vera creando un mercato complessivo dei dirigenti pubblici che premi competenza, merito e saper fare, perché la persona giusta deve andare al posto giusto. Infine: la creazione di un vero passaporto europeo attraverso un Erasmus europeo e internazionale in modo che tutti i dirigenti possano acquisire le giuste esperienze in Europa e nelle organizzazioni internazionali per fare fronte alle sfide che il mondo impone all'Italia e alla sua pubblica amministrazione", conclude Ferrante.