Si chiama divieto di abuso di dipendenza economica, ed è previsto dall'articolo 3 del Jobs act del lavoro autonomo, approvato dal Parlamento nel maggio scorso. Per l'Ordine nazionale dei dottori commercialisti, potrebbe essere un importante punto di svolta per i liberi professionisti perché rende inefficaci le clausole che determinano squilibrio nei contratti tra professionisti e imprese. Nel “Focus” il segretario del Consiglio nazionale dei commercialisti Achille Coppola spiega la campagna informativa sulla nuova normativa che verrà promossa a partire da settembre dall'ordine nazionale.