Beirut, (askanews) - Un gruppo ribelle siriano che operanella zona di Damasco ha ucciso diciotto sospetti membri delloStato Islamico, un'esecuzione di massa della quale ha "postato"un video su internet, emulando una strategia mediaticacaratteristica dell'organizzazione jihadista.Il filmato, diffuso nel corso della notte, mostra combattenti dell'Esercito dell'Islam in tute arancioni come i detenuti di Guantanamo, mentre i prigionieri dell'Isis sono vestiti di nero e ammanettati l'uno all'altro. Dura circa venti minuti e riprende molte delle caratteristiche degli agghiaccianti video che il Califfato da tempo propone, con effetti sonori e visivi molto simili.I combattenti dell'Esercito dell'Islam affermano nel video che i miliziani dell'Isis vengono uccisi in parte come vendetta per la morte di tre membri del loro gruppo, decapitati dallo Stato Islamico. Il gruppo ribelle fa inoltre riferimenti a un'imponente battaglia combattuta con l'Isis a febbraio.