Torna alla ribalta il dibattito sull'utilità di mantenere un tetto al contante. È un deterrente antievasione o no? Le dichiarazioni dei due vicepremier arroventano il dibattito. Salvini a Confesercenti: «Per me non ci dovrebbe essere nessun limite alla spesa per denaro contante: ognuno è libero di pagare come vuole e quanto vuole». Di Maio sulla proposta Salvini: «Nel contratto non c'è, lavoriamo sull'eliminazione dei costi dei pagamenti elettronici». Salvini chiarisce: «Sul contante, Di Maio ha ragione: non è nel contratto e non è all'ordine del giorno. È una mia posizione personale». Dietro al contante si nascondono spesso black economy, corruzione, evasione e chi non vuole essere tracciato. Tanto che i Paesi più evoluti mirano a un futuro senza cash. Ecco il tira e molla sulla soglia del contante che negli ultimi 16 anni è stata modificata sette volte