“Ho lanciato il primo provvedimento del Governo che sarà il 'decreto dignità', all'interno del quale ci saranno tutele per i giovani del lavoro 4.0, che non hanno un contratto, né uno status giuridico, che non hanno una tutela assicurativa e hanno seri problemi di precarietà e sicurezza”. Lo ha affermato il ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, al termine del secondo incontro, in videoconferenza, con i rappresentanti dei rider, i ciclofattorini delle consegne a domicilio, che sono, ha ribadito, “il simbolo di una generazione abbandonata”. Ha annunciato revisioni al Jobs act per garantire più serenità a chi lavora. Ha detto che deve finire “l'epoca della precarietà infinita che sta dando solo incertezza e massacrando l'economia”.