È stallo sul nome del premier. Il leader del M5S all'uscita dalle consultazioni con il capo dello Stato per la formazione di un governo M5S-Lega è stato spiazzante. “Sia io che Salvini siamo d'accordo sul fatto che nomi pubblicamente non ne facciamo”, ha detto il capo del M5s Luigi Di Maio. Il contratto di governo “sul modello tedesco, mette dentro i punti programmatici delle due forze” M5s e Lega. “Noi lo sottoporremo ai nostri iscritti con un voto online che sarà chiamato a decidere se far partire questo governo con questo contratto o no”, ha detto Luigi Di Maio, al termine del colloquio con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella