Roma, (TMNews) - Dire agli italiani "che i loro problemi si risolveranno in mille giorni è una presa in giro". A lanciare l'accusa all'indirizzo del presidente del Consiglio Matteo Renzi è Luigi Di Maio del Movimento 5 stelle, vicepresidente della Camera. "Servono mille ore, quaranta giorni, per abbassare le tasse, creare nuova occupazione, alzare le pensioni e istituire il reddito di cittadinanza", ha affermato.