Chamonix (askanews) - Una corsa di 170 chilometri e 10mila metri di dislivello fra valli, sentieri e ghiacciai. E' l'utra-trail du Mont Blanc, una delle corse più difficili e affascinanti al mondo. Quest'anno la 12esima edizione è stata vinta dal francese Xavier Thévenard, già campione nel 2013, che l'ha finita in 21 ore.Ore di fatica fisica e mentale in cui i corridori hanno dovuto superare i propri limiti prima di godersi la soddisfazione di tagliare il traguardo. "È un momento magico, veramente unico - dice il vincitore - talmente forte che voglio rivivere al massimo questi momenti con lo staff, gli spettatori, è un momento molto umano, e solo attraverso lo sport si può vivere un'esperienza così".Francese anche la prima donna al traguardo, Nathalie Mauclair. "E' favoloso - dice - per me è la più bella".