Grande soprano di coloratura, Desiree Rancatore si sente pronta per ruoli più drammatici e in particolare per una sbarco nel repertorio pucciniano, inizialmente con debutto a Genova come Musetta. In futuro, non esclude di passare al ruolo principale femminile della Boheme, Mimì, cimentandosi anche con le regine Tudor e con la Manon di Massenet. Una svolta favorita da una evoluzione naturale della sua vocalità. Lo ha evidenziato nel corso della trasferta in Giappone, dove è impegnata nella “Traviata” con l'Opera di Praga. In una serata all'Istituto italiano di cultura di Tokyo in anticipazione della Settimana della lingua italiana nel mondo, c'è stato anche un collegamento in diretta con il programma di Radio 3 “La Barcaccia”.