Mosca (askanews) - "Il mobile sta attraversando un momento di forte evoluzione: abbiamo la possibilità di dimostrare che l'idea di un oggetto di qualità, non è legata solo all'oggetto in sè, ma come lo si produce": lo ha detto da iSaloni, la fiera internazionale del mobile di Mosca, Massimo Iosa Ghini, vera star del design italiano che ha firmato per Moroso, Poltrona Frau, Cassina, Flou, Fiam e Snaidero.

"Il nostro sistema di fare le cose, non solo dà una qualità di altissimo livello, ha anche una qualità nel modo di fare le cose, e le nostre aziende sono molto più virtuose. Questo aspetto viene colto e la Russia, in questo salone lo percepisce", ha aggiunto.