Roma, (askanews) - Gérard Depardieu prosegue le sue avventure nel mondo accettando l'invito di Aleksander Lukashenko, autoritario presidente della Bielorussia, a falciare il fieno nell'ex repubblica sovietica: ed eccolo in un video diffuso dalla presidenza di Minsk a fianco dell'atletico Lukashenko, immersi nella cornice bucolica della residenza presidenziale di Ozerny. Non solo, l'attore si lancia in lodi sperticate spiegando, via interprete, al presidente in carica dal 1994 che "dove sono stato sembra la Svizzera, le strade sono perfette, ci sono dei laghetti bellissimi e belle case. Si vede che la gente è calma e felice, qui si deve vivere bene".Secondo l'ufficio del presidente, i due hanno discusso "in modo informale di sostegno all'agricoltura e sviluppo della tecnologia per l'agricoltura biologica".Depardieu, che ha la cittadinanza russa dal 2013, è apparso in una serie di produzione russa e in alcune pubblicità televisive. L'attore, 67 anni, solito alle provocazioni, si è già fatto vedere in pubblico con altri dirigenti controversi come Vladimir Putin e persino il presidente ceceno Ramzan Kadyrov.