Pechino, (TMNews) - L'ex stella della Nba Dennis Rodman vuole essere il ponte tra due paesi che non si parlano. Per questo è volato in Corea del Nord, dove aiuterà la nazionale di basket locale nei suoi allenamenti e rafforzerà la propria amicizia con il presidente Kin Jong Un. Ma non solo, organizzerà un torneo internazionale di pallacanestro a Pyongyang per l'8 gennaio, in occasione del compleanno di Kim."Lo sport è importante e coinvolge le persone in tutto il mondo, spero che anche gli americani e soprattutto il presidente Obama vorranno partecipare all'evento" ha detto Dennis Rodman che si sente ambasciatore dello sport.La sua visita a giunge meno di una settimana dall'annuncio dell'esecuzione di Jang Song Thaek, zio di Kim, ma l'ex ala dei Detroit Pistons e dei Chicago Bulls precisa che non ha non ha nulla a che fare con questo fatto.(immagini AFP)