Roma (askanews) - Il Pil nel 2015 si attesterà allo 0,7% e il disavanzo al 2,6% del prodotto interno lordo. Lo ha affermato il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, nel corso di una conferenza stampa a palazzo Chigi, al termine del Consiglio dei ministi che ha esaminato il Def con il nuovo quadro macroeconomico. Il ministro ha parlato di "stime prudenziali". Nel 2016 il Pil si attesterà all'1,4 e all'1,5 nel 2017. Il deficit/Pil 2016, invece, scenderà all'1,8.