Minami Aso (askanews) - Due giorni di scosse continue, crolli, frane hanno ridotto così la regione di Kumamoto, sull'isola di Kyushu, in Giappone. Qui siamo nella zona montagnosa di Minami Aso dove ci sono stati decine di smottamenti e torrenti esondati. I soccorritori stanno setacciando la zona metro per metro, alla ricerca di dispersi che potrebbero esser rimasti sepolti e bloccati nelle loro case, travolte dalle valanghe di terra e fango. Ad aiutarli i cani specializzati in ricerca, segno che ci sono ancora speranze di trovare qualcuno vivo, spiega Masahiro Kobayashi, responsabile dei soccorsi. "I cani sono addestrati per reagire all'odore degli esseri viventi, quindi vengono usati qundo non sono passate più di 72 ore".I terremoti degli ultimi giorni hanno ucciso oltre 40 persone, ma il bilancio non è definitivo. Si teme inoltre che lo sciame sismico conitnui, per questo 250mila persone sono state invitate a lasciare le loro case nella prefettura di Kumamoto.(Immagini Afp)