New York, (TMNews) - Mentre in Cina stentano a prendere quota, rimanendo relegate negli angoli anche all'ultimo salone dell'auto di Shangai, le auto elettriche spopolano negli Stati Uniti. Nel 2012 ne sono state vendute 53mila e a New York addirittura è entrato in servizio il primo taxi totalmente elettrico. Si tratta di una Nissan NV200, la vediamo in queste immagini, tenuta a battesimo nella "Giornata della Terra" dal sindaco della Grande Mela, Michael Bloomberg che ha l'ambizioso obiettivo di sostituire almeno un terzo della flotta di taxi cittadini con auto "verdi" entro il 2020.Nella prima settimana di lanio del servizio pilota di trasporti eco-compatibili in giro per Manhattan ci saranno 6 taxi elettrici con autisti volontari. L'obiettivo è testare l'impatto della novità sugli utenti che potrebbero avere possibili resistenze e verificare se, in prospettiva, il sogno di Bloomberg sia effettivamente realizzabile.Il problema maggiore, per adesso, è l'autonomia e la necessità di ricaricare il veicolo nelle apposite stazioni, situate nel Lower East Side, all'estremo West Side e vicino a Union Station. La ricarica dura mezz'ora e garantisce solo 130 Km di autonomia, almeno 30 Km in meno della media di ciascun tassista newyorkese.