New York, 15 gen. (TMNews) - Fantascienza o realtà? La National Security Agency (Nsa), l'Agenzia statunitense per la sicurezza, avrebbe violato quasi 100.000 computer in tutto il mondo anche senza fare uso di Internet. Così almeno riferisce l'autorevole New York Times, che cita documenti riservati ottenuti da Edward Snowden, l'ex contractor che da mesi sta svelando al mondo le attività segrete dell'intelligence.Secondo quanto riportato, la tecnologia usata dall'intelligencealmeno dal 2008 si basa nientemeno che su onde radio segrete che possono esseretrasmesse da circuiti molto piccoli, persino da schede Usbinserite nei computer. Componenti che, però, in qualche mododevono essere materialmente installati sui computer damonitorare, da un agente o dallo stesso inconsapevole utente; idati sono poi trasmessi sulla frequenza radio segreta a unastazione mobile della Nsa.L'Nsa ha definito il suo operato una "difesa attiva" contro gli attacchi informatici dall'estero, piuttosto che come arma offensiva.