Bruxelles (askanews) - Il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha ribadito all'apertura del vertice degli ambasciatori dell'Alleanza atlantica, convocato a Bruxelles su richiesta della Turchia, la solidarietà della Nato nei confronti di Ankara, impegnata nella lotta contro il terrorismo."L'incontro odierno del Consiglio dell'Alleanza atlantica ha dimostrato la nostra concreta solidarietà nei confronti della Turchia - ha detto Stoltenberg - continueremo a seguire molto attentamente lo sviluppo della situazione lungo il confine sud-orientale della Nato".Dopo aver chiarito che la Turchia non ha chiesto un incremento della presenza militare Nato nel paese, Stoltenberg ha aggiunto che il terrorismo, sotto ogni sua forma, non può essere né giustificato né tollerato. Un riconoscimento nei confronti di Ankara le cui recenti operazioni contro le milizie dell'Isis sono state accolte con soddisfazione e fortemente incoraggiate dopo che il governo di Erdogan era stata criticato per una sorta di indulgenza nei confronti dell'insurgency guidata da al Baghdadi"Siamo molto soddisfatti per l'aumentato impegno della Turchia nella lotta contro l'Isis - ha ribadito il segretario generale della Nato - la Turchia ospita già diverse strutture di addestramento per le forze moderate che combattono in Siria ed è l'alleato Nato più coinvolto dall'espatrio dei rifugiati e ha saputo accogliere in maniera encomiabile centinaia di migliaia di profughi", ha concluso Stoltenberg.(Immagini Afp)