Milano (askanews) - "Quello che temo per i prossimi mesi è la capacità di entrare nei servizi che verranno offerti agli ospiti dell'Expo e a tutto l'indotto. E a questo bisogna stare molto attenti". E' quanto ha affermato il presidente del comitato antimafia del Comune di Milano, Nando Dalla Chiesa."Io credo che abbiamo arginato la pressione dell''Ndrangheta su Expo" ha continuato Dalla Chiesa, sottolineando che "molti elementi del quadro che c'erano all'inizio si sono modificati: non si sono trovati davanti una città che rimuove e che fa finta di non vedere ma un'Amministrazione che fa un Comitato antimafia e una Commissione antimafia in Consiglio comunale, un Prefetto che fa le interdittive e un'opinione pubblica molto più attenta. Credo che sia stata una partita che si è cercato di vincere con la massima attenzione".