Bruxelles (askanews) - Dall'Unione europea saranno erogati tre miliardi di euro alla Turchia per l'emergenza rifugiati. E' stato deciso al vertice straordinario tra gli stati europei e la Turchia a Bruxelles domenica. Si tratta di un piano d'azione comune per trattenere in Turchia, o "ridurne notevolemnte il flusso", i rifugiati siriani che vi arrivano, in fuga dalla guerra civile, con l'intenzione diraggiungere l'Europa."L'accordo predispone un piano chiaro per ristabilire l'ordine vicino alle nostre frontiere comuni. Intensificheremo inoltre la nostra assistenza ai rifugiati siriani in Turchia", ha dichiarato il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk.La Turchia ne ospita attualmente circa 2,2 milioni, per i quali ha speso 8 miliardi di dollari.Soddisfatto il primo ministro turco Ahmet Davutoglu: "Questa è una giornata storica - ha detto - un incontro storico, perché è la prima riunione del genere da undici anni a questa parte".In cambio dell'impegno di Ankara sul fronte migranti l'Ue ha promesso di accelerare il processo diliberalizzazione dei visti per i cittadini turchi che voglionorecarsi in Europa e si impegna a rilanciare i negoziati di adesione della Turchiaall'Unione.Dal vertice è stato tenuto accuratamente fuori dalle discussioni il tema della lotta all'Isis e dell'abbattimento dell'aereo russo che ha creato un clima di altissima tensione fra Ankara e Mosca.(immagini Afp)