Roma, 1 lug. (TMNews) - La certezza è che "non sarà mai unpartito"; la speranza è che possa diventare lo stimolo per lacreazione del "campo unitario" di una sinistra "di governo".Nasce con questi presupposti Libertà e Diritti-Socialistieuropei, il nuovo contenitore nato dai parlamentari che hannolasciato Sel. A presentarlo in conferenza stampa la portavoceTitti Di Salvo"Abbiamo dato vita a un'associazione e a un gruppo parlamentare",spiega Di Salvo, sottolineando come le parole scelte peridentificarli, Libertà e diritti-Socialisti europei, "rendonoevidente la visione del Paese: un Paese per donne, per giovani,della cultura. Scegliamo anche un campo, quello dei Socialistieuropei. Queste sono le ragioni di questa iniziativa politicaperche si avvii e si consolidi un processo unitario nel campoprogressista che possa guidare il Paese fuori dalla crisidefinitivamente".