Roma, (askanews) - Intervenendo al World economic forum a Davos, il principe Andrea, terzogenito della regina Elisabetta, ha ribadito, per la prima volta pubblicamente, di non avere fatto sesso con una minorenne statunitense, dopo le carte presentate dalla donna, oggi 30enne, in un tribunale della Florida. Accuse che hanno spinto perfino Buckingham Palace a intervenire. "In riferimento agli eventi delle ultime settimane, voglio ribadire le mie dichiarazioni e quelle già fatte a titolo mio da Buckingham Palace", ha detto il duca di York, che al suo arrivo nella località svizzera è stato sommerso dai flash.Andrea, che ha preso parte a un ricevimento al Belvedere Hotel, possiede uno chalet vicino a Davos e spesso partecipa al forum, ma la maggior parte delle volte passa inosservato nella massa di vip ed economisti.