Roma (TMNews) - Il Csm ha approvato con 20 voti a favore, due astenuti, nessun contrario, il parere critico della Sesta Commissione sul decreto legge sul processo civile. Il vice presidente, Giovanni Legnini, ha votato a favore. Si sono astenuti il procuratore generale della Corte di Cassazione, Gianfranco Ciani e il componente laico di Antonio Leone (Ncd). "Dopo un ampio dibattito approfondito, ci sono state proposte di modifica al testo, queste proposte di modifica sono state recepite per larga parte dalla VI Commissione che ha formulato un testo parzialmente modificato e innovativo, in particolare su alcuni punti controversi", ha spiegato il vicepresidente. "E' stato un lavoro fruttuoso proficuo. E' un testo che contiene una parte importante di condivisione di questo decreto di intervento sul processo civile, alcune critiche, proposte e suggerimenti di modifiche. Credo che sia un esordio positivo del nuovo Csm", ha aggiunto.