Mosca (askanews) - Si complica sempre più la crisi tra Russia e Ucraina. Scaduto il 30 giugno l'accordo temporaneo mediato dall'Unione europea che consentiva l'acquisto da parte di Kiev delle forniture di gas dalla Russia a prezzi agevolati, le parti, sempre con la mediazione europea, non sono riuscite a trovare un'intesa per proseguire sulla via del compromesso.A questo punto, l'Ucraina ha annunciato la sospensione degli acquisti di gas da Mosca a causa della rottura delle trattative sui prezzi per le forniture destinate a coprire i prossimi sei mesi. Scontata l'immediata replica da parte dei vertici russi della Gazprom che hanno deciso di bloccare le forniture.L'azienda statale ucraina Naftogaz ha comunque dichiarato in un comunicato che continuerà a garantire il transito del gas russo diretto, attraverso l'Ucraina, verso gli altri clienti europei.(Immagini Afp)