Roma, (askanews) - "Certamente siamo in una situazionenon convenzionale, che riguarda non solo il settore siderurgicoma anche il manifatturiero". Così il presidente diConfindustria, Giorgio Squinzi, a margine del convegno "Le regolefiscali europee: opportunità e limiti di una applicazioneflessibile", a Villa Almone, residenza dell'Ambasciatore tedesco Reinhard Schafers a Roma, ha risposto a una domanda sulla posizione delpremier Matteo Renzi che ha parlato della necessità di utilizzare anche strumentinon convenzionali per difendere un settore strategico qualequello siderurgico.