Roma (askanews) - Grazie alla "accelerazione" sulle riforme strutturali, e al "clima diverso in Europa", per Matteo Renzi "oggi l'Italia è in pole position per correre il GranPremio della ripresa". Intervenendo alla Direzione del Pd, il presidente del Consigliospiega: "Credo che dei segnali di cambiamento in Europa siano evidenti a tutti. Alcuni derivano direttamente dalle istituzioni europee: piano Juncker, comunicazione su flessibilità. Altre dipendono dalla Bce, figlie di un clima diverso".Insieme al diverso cambio euro-dollaro e al calo del prezzo del petrolio, "creiamo tutte le condizioni perché la ripresa sia un prolungato periodo di buon tempo, non solo un arcobaleno alla fine del maltempo".