Bangkok (TMNews) - La Thailandia è nel mezzo di una gravissima crisi politica che mette a rischio la stabilità del governo. Sull'onda delle continue manifestazioni di piazza che da settimane chiedono le dimissioni dell'esecutivo, tutti i 153 deputati del principale partito dell'opposizione si sono dimessi in massa chiedendo che il potere torni nelle mani del popolo."Noi confermiamo che il governo è illegittimo - dice Abhisit Vejjajiva il leader del partito d'opposizione - deve prendersi le sue responsabilità per il male che hanno causato a questo Paese. Solo dopo potremmo farci avanti per fare le riforme".Il primo ministro Yingluck Shinawatra nei giorni scorsi aveva promesso elezioni anticipate ma solo se i manifestanti e l'opposizione si fossero detti pronti a rispettare il processo democratico e ad accettare il risultato del voto.(Immagini Afp)