Roma (askanews) - E' arrivato anche l'esercito a Messina. Il governo ha dichiarato lo Stato di emergenza per la città siciliana da due settimane alle prese con una crisi idrica senza precedenti. Dopo i danneggiamenti a causa di una frana della condotta che rifornisce la città, i cittadini senza acqua hanno dovuto fare i conti anche con la rottura del bypass fatto proprio per risolvere l'emergenza. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Claudio De Vincenti: "Ci troviamo a questo punto di fronte a una situazione molto difficile, che riteniamo intollerabile e richiede una svolta in tempi rapidi, non sarà svolta facile"