Roma (TMNews) - L'Alto Commissario Onu per i Diritti umani, Navi Pillay, ha rivolto dure accuse a Israele e al movimento radicale palestinese Hamas per l'attuale crisi nella Striscia di Gaza. Citando recenti esempi di distruzione e ricordando la strage di civili, tra cui numerosi bambini, la funzionaria delle Nazioni Unite ha spiegato che esiste "la forte possibilità che sia stato violato il diritto internazionale umanitario, in un modo che potrebbe configurarsi come crimine di guerra".In occasione di una riunione straordinaria del Consiglio dei diritti dell'Uomo, Pillay ha chiesto che sia condotta un'inchiesta su ciascuno degli incidenti verificatisi nella Striscia di Gaza e in Israele.Allo stesso modo, l'Alto Commissario dell'Onu ha sottolineato che "una volta di più, i principi di distinzione e precauzione non sono stati chiaramente rispettati durante gli attacchi indiscriminati condotti contro aree civili" israeliane "da Hamas e da altri gruppi palestinesi armati".