Milano (TMNews) - In Italia cresce il disagio sociale. L'ennesimo dato che conferma come la crisi non sia ancora stata scacciata arriva dal Misery index, l'indice creato dalla Confcommercio con l'obiettivo di misurare in modo più approfondito le conseguenze della crisi, tenendo conto di svariati fattori. In particolare a Gennaio il Misery Index si è attestato su un valore stimato di 22,1 punti, in aumento di 0,3 punti rispetto al mese di dicembre.Un peggioramento dovuto all'aumento della disoccupazione estesa, quella che comprende disoccupati, persone in Cassa integrazione e scoraggiati, uno dei parametri valutato dall'indice insieme al tasso di variazione dei prezzi di beni e servizi acquistati ad alta frequenza.