Mosca, (TMNews) - Le rivelazioni dei giornali italiani sulle microspie che sarebbero state contenute nei gadget elettronici consegnati ai leader presenti al G20 di San Pietroburgo sono "una bufala". Lo detto ai giornalisti italiani il portavoce del presidente russo Vladimir Putin Dmitri Peskov."Noi pensiamo che nel contesto delle discussioni tra le capitali europee e Washington è un tentativo di spostare l'attenzione dai veri problemi a quelli inventati, che non esistono. In sostanza direi che sono una bufala. Chi ha ideato questo? Non lo sappiamo".Chiaro, anche se non esplicito, riferimento alla vicenda Datagate e alle notizie delle intercettazioni americane sui telefoni dei leader europei.