Cracovia, (askanews) - Oltre 600mila pellegrini iscritti provenienti da 184 Paesi di tutto il mondo, 1.200 vescovi attesi, 15mila sacerdoti, più di 50 volontari di lungo periodo, due patroni (Giovanni Paolo II e Suor Faustina), 280 luoghi in cui si svolgeranno le catechesi: sono questi i numeri della Giornata Mondiale della Gioventù che si terrà a Cracovia, quando mancano poco meno di 80 giorni dall'inizio ufficiale, il 25 luglio e che culminerà con l'arrivo di Papa Francesco il 27 luglio, primo pellegrino ad essersi iscritto.Siamo andati a visitare il quartier generale del comitato organizzatore a Cracovia. Fervono i preparativi per l'evento, dove si prevede l'arrivo di oltre 2 milioni di pellegrini.Jamie Lynn Black, 28 anni, arriva dal New Jersey. Fa parte del comitato organizzatore: "Mancano due mesi, abbiamo oltre 50 volontari a lungo termine, e il numero sta crescendo di giorno in giorno. Arriveremo ad avere migliaia di volontari per l'evento da tutto il mondo"."Abbiamo al momento 600mila iscritti che hanno completato la prima fase di registrazione da 184 Paesi"."Personalmente sono onorata di far parte dell'organizzazione della Giornata Mondiale della Gioventù. La mia esperienza di fede è stata fortemente influenzata dalla mia prima Gmg in Toronto nel 2002. E l'opportunità di poter rivivere un evento del genere è speciale ed essere a Cracovia è ancora più speciale perchè siamo nell'anno della misericordia, nella città della divina misericordia e nella città di Giovanni Paolo II. Sono veramente eccitata".Dopo la Polonia, il Paese più rappresentato è l'Italia con oltre 80mila pellegrini già iscritti. Ma alla kermesse cattolica ci saranno anche 10mila brasiliani, 40mila francesi, 35mila spagnoli, e oltre 6mila argentini. Saranno presenti anche 200 giovani provenienti da Bagdad, accompagnati da monsignor Basilio Yaldo. Ma arriveranno a Cracovia anche pellegrini dalla Cina, dalla Cambogia, dall'Armenia.Per l'evento è stata realizzata anche una App - www.pape2016.com - dedicata ai pellegrini.