Rimini (askanews) - E' "prematuro parlare di crisi" della Cina, anche se nei giorni scorsi si è assistito a uno "choc sui mercati finanziari", che è comunque "del tutto fisiologico". Ne è convinto il direttore del Fondo monetario internazionale, Carlo Cottarelli, che ha annunciato una discussione con le autorità cinesi sulla svalutazione dello Yuan "nei prossimi mesi"."Parliamo di un paese che dovrebbe crescere quest'anno del 6,8% - ha detto Cottarelli in una conferenza stampa al Meeting di Cl - Dal punto di vista dell'economia reale, l'economia cinese sta rallentando ma è del tutto fisiologico che ciò possa avvenire. Al momento l'economia cinese continua a crescere".