Torino, (TMNews) - "Non c'è, punto". Con questa frase Roberto Cota, governatore del Piemonte, ha negato ogni spaccatura all'interno della Lega Nord. "La dialettica è normale. Maroni è il segretario e va avanti sulla linea condivisa anche da Bossi", ha spiegato Cota a margine del convegno biennale della Piccola Industria Confindustria, in corso a Torino. Dopo il raduno di Pontida Cota ha tenuto a precisare che gli avversari della Lega sono all'esterno.