Genova, (TMNews) - Ecco dove finirà il suo viaggio la Costa Concordia. Il relitto della nave da crociera naufragata al Giglio sarà demolita al porto di Genova. A deciderlo è stato il consiglio dei ministri che ha preferito il capoluogo ligure a Piombino, l'altro porto candidato allo smantellamento della Concordia.Soddisfazione a Genova da parte del sindaco Marco Doria e del goernatore Claudio Burlando. Ma anche i sindacati hanno salutato questa scelta che avrà "importanti ricadute sull'occupazione e sull'indotto". Con un tweet il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti ha commentato: "ora vigiliamo per la massima tutela dell'ambiente".Appena il relitto sarà rimesso nelle condizioni di galleggiare, attorno al 20 di luglio, i rimorchiatori traineranno il relitto fino al porto di Voltri. Qui farà sosterà per due o tre mesi fino al trasferimento nei bacini di Sampierdarena per il completamento della demolizione.