Cosenza, (TMNews) - Un imprenditore avellinese di 64 anni, è stato arrestato con l'accusa dei riciclaggio internazione di denaro. Militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Cosenza, hanno sequestrato buoni di risparmio bancari per oltre 120 mila euro a carico della figlia 35enne. Dalle indagini è emerso che l'imprenditore riciclava, mettendoli su conti svizzeri, ingenti somme di denaro provenienti da fondi comunitari. I finanziamenti venivano percepiti da una società informatica che avrebbe dovuto avviare un'attività di riproduzione di supporti video nel comune di Morano Calabro, ma che non è mai partita.