Milano, 17 feb. (askanews) - Tre tonnellate di marijuana, 38 chili e mezzo di eroina, 42 di sostanza da taglio e 3 chili e 800 di cocaina, per un valore complessivo compreso tra i 45 e 50 milioni di euro.È da questa base, frutto di un primo sequestro, che la Guardia di Finanza è partita per sgominare, grazie all'operazione "gentleman" il clan di "zingari" dedito al traffico di stupefacenti con base nel Cosentino e operante tra l'Albania e l'Italia. Trentatré le persone fermate con l'accusa di traffico internazionale di stupefacenti. Gli zingari, secondo gli inquirenti, si sarebbero emancipati dalle cosche locali fino a formare addirittura un clan autonomo, una sorta di nuova divisione della 'ndrangheta.I militari hanno controllato oltre 100 appartamenti e relative pertinenze in un intero quartiere di Lauropoli di Cassano allo Jonio, in provincia di Cosenza, occupato abusivamente da decenni e solo apparentemente in stato di degrado.All interno sono stati scoperti arredi di lusso, vasche idromassaggio, reperti archoeologici, oggetti di valore e addirittura una bisca stile casinò ai cui tavoli sembra venissero puntate cifre impressionanti, tra i 75mila e i 500mila euro.Sequestratoi, tra l'altro, anche 2 motopescherecci d altura usati per trasportare la droga dall Albania e un parco auto di tutto riguardo con Ferrari, Aston Martin, Mercedes per un valore di centinauia di migliaia di euro.