Roma, (TMNews) - Momenti di tensione e feriti alla manifestazione degli operai della Acciai Speciali Terni (Ast) davanti all'ambasciata tedesca a Roma, il bilancio è di tre manifestanti medicati al Policlinico Umberto primo, e di un funzionario e alcuni agenti della questura feriti dal lancio di oggetti.I manifestanti, in primis Maurizio Landini, segretario generale della Fiom, hanno denunciato "una carica assolutamente ingiustificata". La questura di Roma ha invece diffuso un video in cui si vedono lanci di oggetti e bottiglie, e ha puntualizzato: "Non c'è stata nessuna carica di polizia. I manifestanti hanno cercato di sfondare il cordone di sbarramento e gli agenti hanno respinto il tentativo di sfondamento con un'azione di contenimento". Secondo la questura la protesta, a cui hanno preso parte alcune centinaia di persone, ha vissuto momenti di tensione quando gli stessi manifestanti hanno tentato di forzare il cordone di poliziotti posti a sbarramento, allo scopo di raggiungere la stazione Termini per occuparla". A questo punto le forze dell'ordine sono intervenute "per evitare che tale azione venisse portata a termine".Ma, secondo la nota della questura, "durante l azione di contenimento, alcuni agenti e un funzionario di polizia, fatti oggetto di un nutrito lancio di bottiglie e altri corpi contundenti, sono rimasti contusi". Anche tre manifestanti hanno fatto ricorso alle cure dei sanitari del pronto soccorso del Policlinico Umberto I.