Palermo (askanews) - "Penso ci sia stato un equivoco, perché la nostra valutazione è stata positiva, c'è stato un equivoco sul senso delle nostre dichiarazioni. Il nostro parere èpositivo. Il ddl raccoglie alcune delle indicazioni che avevamo dato". Lo ha detto il presidente dell'Anm Rodolfo Sabelli, a margine dell'inaugurazione al Tribunale di Palermo dell'anno giudiziario dei penalisti, commentando le parole del ministro della Giustizia Andrea Orlando che ieri aveva detto "di non aspettarsi in questa fase la soddisfazione dell'Anm" riguardo all'accordo raggiunto dalla maggioranza sul testo contenente lenorme di contrasto alla corruzione."In altri casi ci siamo riservati il giudizio - ha aggiunto Sabelli - perché vorremmo prima comprendere esattamente che cosa sarà questa estensione dell'ambito di punibilità in materia del falso in bilancio".Quindi il presidente dell'Associazione nazione magistrati ha ribadito: "La strada intrapresa è giusta, e va percorsa con determinazione. Certo non tutto è stato accolto delle nostrerichieste. Ad esempio in materia di reati contro la pubblica amministrazione, avevamo chiesto l'estensione a questa materia della legislazione in materia di antimafia. Vorrei però uscire da questo approccio visto in termini polemici. Non c'è nessuna polemica. C'è un confronto dialettico e un desiderio di contribuire. La strada è quella giusta, speriamo che si proceda con determinazione secondo quei criteri".